Logo Tredici Volte

PIZZA: TUTTI I VALORI NUTRIZIONALI

La pizza è una delle ricette italiane più famose nel mondo: è così diffusa che è anche uno dei prodotti gastronomici più esportati e copiati, tanto che dal 2009 l’Unione Europea ha concesso alla pizza napoletana “Margherita” e “Marinara” la denominazione di Specialità Tradizionale Garantita.

La pizza è a tutti gli effetti un impasto di farina grano tenero 00, acqua, lievito di birra e sale. La pasta che se ne ottiene deve essere lasciata riposare per 2 ore coperta da un panno umido. Trascorse queste due ore di lievitazione, la pasta deve essere lavorata ulteriormente, eventualmente divisa in panetti e fatta lievitare per altre 4-6 ore a temperatura ambiente.

Terminata anche la seconda fase di lievitazione la pasta dev’essere stesa, su un piano lavoro infarinato, in un disco sottile, sul quale prima della cottura andrà steso il pomodoro fresco e pelato della qualità San Marzano con l’aggiunta eventualmente di mozzarella olio, origano e basilico, per la preparazione della classica Margherita.

Per ottenere una Marinara basterà evitare l’aggiunta del formaggio. Queste due pizze sono la base per la preparazione di tutti i gusti che una pizzeria offre.

Fonte: Greenstyle

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.